18 anni: una festa unica!

 

Ci sono volte, quando si cresce e si va un po’più avanti, neanche troppo,  con l’età in cui chiudendo gli occhi riesci nitidamente a vedere delle cose belle successe solo qualche anno prima. Riesci a passare in rassegna ad occhi chiusi una miriade di volti, una collezione di posti e di sensazioni che ti fanno e ti hanno fatto sentire ricco.  Ecco, alcuni di quei momenti così personali, così privatamente nostri, sono allo stesso modo universali. Ricordiamo quasi sempre tutte le prime volte: il primo bacio, il primo viaggio in macchina, il primo esame, la prima volta, la prima gita, i primi soldi guadagnati; e allo stesso modo ricordiamo sempre gli ultimi momenti di qualcosa: l’ultima volta che abbiamo visto una persona, l’ultima volta che abbiamo chiuso la porta di una casa che sentivamo la nostra e non lo era, l’ultimo giorno di scuola. Ognuno di noi chiudendo gli occhi può ritornare lì, in quei momenti e, sempre ad occhi chiusi, riuscire a vedere dei momenti di passaggio. Il momento di passaggio che ricordiamo con più affetto è allo stesso modo privato, universale ed unico. Per alcuni è il matrimonio o la nascita di un figlio o, per molti altri, la festa dei suoi diciotto anni. Se ci si concentra bene riviene tutto alla mente: il vestito scelto con cura per quella sera, il fidanzato dell’epoca, una manciata di amici che vediamo ancora e tanti altri che abbiamo perso di vista. È in quel momento lì che ti viene da sorridere perché una festa come quella non ci sarà mai più; perché feste importanti ce ne sono state e ce ne saranno, ma non così.  La festa di 18 anni non è un momento come tanti ma una tappa fondamentale, una sola giornata in cui senti che stai diventando grande, che il mondo sarà tuo e lo hai in pugno. Non meraviglia in quest’ottica la generale tendenza degli ultimi anni a rendere pubblici dei filmati dedicati al diciottesimo compleanno, chiamati anche “pre-diciottesimi”.

 

 

 

La principessa Eugenia in alcuni scatti per il suo diciottesimo compleanno nel 2008.

 

Una grande quantità di ragazzi e ragazze ha infatti deciso di immortalare questo giorno speciale con un video basato sulla storia della loro vita fino a quel momento. Video che rispecchiano il gusto di chi li fa e, facile ad immaginarsi, non sempre di buon gusto. Un video ricordo con durata massima di venti minuti su come si è stati prima di raggiungere la maggiore età con l’aspirazione, magari,  di essere divi per un giorno, almeno su youtube. Un tormentone figlio dell’era dei maker e del sogno facile costruito a domicilio che negli ultimi due anni ha avuto un altissimo picchio per poi rimpicciolirsi, ma neanche così tanto, lasciando spazio ad una nuova tendenza: l’eleganza. Nel celebrarsi i diciottenni videoclippati sono caduti spesso nell’hard senza rendersene conto, nel ridicolo senza capire che il “sopra le righe” non funziona sempre e per tutti. Così i futuri diciottenni, ancora in attesa dei loro festeggiamenti, hanno visto il rovescio della medaglia di internet: la possibilità di ricevere feedback negativi. Forse proprio per questo (e anche per un rinnovato interessamento per uno stile molto più chic rispetto agli ultimi tempi) la nuova generazione sta puntando sull’eleganza, sull’abito lungo o di ottima fattura per le ragazze e sul completo con tanto di cravatta per i ragazzi.

 

 

 

 

Un riferimento su tutti il diciottesimo compleanno  di Aurora Ramazzotti, al centro del gossip da settimane, che ha sfoggiato per l’occasione un abito cipria elegantissimo. Anche lei non si è fatta mancare i ballerini a petto nudo, un momento hot lasciato sfumare dalla performance di papà Eros che davanti a tutti ha cantato “Aurora” riabbassando i toni e creando un’atmosfera diversa.  Alcuni siti online ripetono che il vestito dei 18 anni è una dichiarazione di stile, un mostrarsi consapevoli di quel che si è mentre forse, bisognerebbe pensare che quella volontà di sentirsi protagonisti  per un giorno alle volte spaventa e porta fuori strada.

 

 

Aurora Ramazzotti durante la festa per il suo diciottesimo compleanno.

 

 

L’abito lungo o di tessuto prezioso sembra essere il giusto compromesso: la soluzione ideale fra l’essere diva per un giorno senza cadere nel volgare e risultare elegante e chic.  Se questo trend continuerà, come speriamo, non ci sarà bisogno di diventare star di youtube esibendosi in maniera sbagliata per qualche like in più perché la bellezza sarà evidente ed il glamour lampante. E, l’unico augurio che si può fare è che tenendo in pugno il mondo quella sera ci si possa rendere conto di essere i protagonisti di un momento unico che rimarrà lì, nella mente, per tutta la vita.

 

Share :
Sfoglia il nostro catalogo