Happy Birthday Kate!

 

 

Kate Moss compie oggi 41 anni. Dopo lo scorso anno, passato fra un ristorante di Londra e il Dorchester Hotel, quest’anno sono poche le indiscrezioni che riguardano il party di compleanno della top.  Icona inarrivabile con più di trecento copertine all’attivo la supermodella e stilista britannica è universalmente riconosciuta fra i personaggi più influenti del fashion system. Nata nel Surrey, in Inghilterra, Katherine Ann Moss ha iniziato la sua carriera a soli 14 anni grazie all’occhio esperto di Sarah Doukas fondatrice della Storm, famosa agenzia di moda di New York.  È il 1988 quando Kate Moss arriva sulle passerelle e le sue rivali più temute sono le top degli anni ’80: Claudia Schiffer e Cindy Crawford spopolano e Kate Moss viene giudicata troppo magra e bassa per i canoni di quel periodo. Ma è proprio quel suo volto “fuori canone” e “alternativo” a farla diventare simbolo del movimento grunge ed icona rock della moda amata e voluta fortemente da molte agenzie di moda di cui due milanesi. Dopo un servizio per The Face nel 1990 Calvin Klein la sceglie al fianco di Mark Wahlberg (che a quel tempo si faceva chiamare Marky Mark) come modella per una campagna trasgressiva che fa in breve il giro del mondo facendo diventare Kate una fra le modelle più famose al mondo; richiesta dalle passerelle di New York, Parigi e Milano.

 

 

Campagna Calvin Klein in cui Kate Moss affianca Mark Wahlberg. Una campagna giudicata trasgressiva che lanciò, di fatto, Kate Moss in tutto il mondo.

 

 

 

Solo 5 anni dopo, nel 1995, i British Fashion Award le assegnano il premo di "Fashion Personality dell’anno" anche grazie alla campagna pubblicitaria del profumo Obsession, sempre made in Calvin Klein, in cui Kate Moss appariva seminuda. In quel contesto molte furono le polemiche e addirittura Bill Clinton, allora presidente degli Stati Uniti d’America, decise di avviare un’inchiesta per accuse di pedofilia. La campagna ritirata dopo tre settimane dall’uscita divenne così una delle più famose e citate di sempre.

 

 

Bill Clinton, allora presidente degli Stati Uniti d’America, decise di avviare un’inchiesta per pedofilia in seguito alla campagna.

 

 

Agli inizi della sua carriera Kate Moss si ritrova ad avere una storia molto travagliata durata dal 1994 al 1997 con Johnny Depp. L’attore dal carattere molto impulsivo venne arrestato il 12 settembre del 1994 per aver messo a soqquadro la suite da 2200 dollari a notte in cui alloggiava con la modella inglese. Una lite furibonda denunciata dall’ex cantante degli Who, Daltrey, vicino di stanza dei due. Fra le altre relazioni rimaste celebri quella con il fotografo Mario Sorrenti e quella con Pete Doherty. Nessuno di loro ha avuto con la Moss relazioni abbastanza stabili da far pensare alla costruzione di un nucleo familiare, Kate ha infatti una sola figlia, Lila Grace, nata nel 2002 dalla relazione meno famosa e paparazzata della super top avuta con Jefferson Hack, editor della rivista Dazed &Confused. 

 

Kate Moss e Johnny Depp sono stati insieme dal 1994 al 1997.

 

Kate Moss in compagnia della figlia, Lila Grace.

 

 

Nei suoi 27 anni di carriera ai vertici Kate Moss ha vinto praticamente tutto: 3 volte modella dell’anno (95, 96 e 2000), vincitrice del CFDA Awards come Fashion Influencer nel 2005, donna più sexy del mondo nel 2007, imprenditrice dell’anno nel 2008 ed inoltre il consiglio degli stilisti d’America l’ha inserita nella lista delle donne meglio vestite al mondo.

 

 

Giles Deacon ha dedicato alla super top alcuni abiti della sua collezione estiva presenti anche su Drexcode.

 

Ventisette anni di carriera ai vertici non esenti però da grandi scandali come quello del 2005 quando il Daily Mirror pubblicò in prima pagina un ampio servizio fotografico che ritraeva la supermodella britannica in compagnia del compagno Pete Doherty mentre consumavano cocaina. Nell’articolo veniva riportato che in 40 minuti Kate Moss aveva assunto 5 strisce di cocaina. Lo scandalo portò non solo in breve alla fine della relazione fra i due ma anche l’annullamento di molti dei contratti di Kate Moss come quelli con Stella McCartney, Chanel e Burberry. In quell’occasione la modella fu costretta a chiedere pubblicamente scusa in una conferenza stampa. Non la abbandonarono, però, l’amica di sempre e collega Naomi Campbell, John Galliano, l’ex Johnny Depp ma soprattutto Christian Dior che continua a farla apparire come sua testimonial. Secondo la rivesta Forbes lo scandalo ha triplicato i guadagni della modella rendendola la seconda modella più pagata al mondo dopo Gisele Bundchen.  Dopo essere comparsa già 24 volte sulla copertina di Vogue oggi Kate Moss ha anche una carriera come stilista per Topshop e un grande potere che la rende uno dei pilastri del sistema moda internazionale. 

 

Share :
Sfoglia il nostro catalogo