Emma Watson: da idolo dei teenager ad icona di stile

 

Non molto tempo fa Emma Watson, ex volto di Harry Potter, aveva dichiarato di volere l’anonimato, di volere fortemente ritornare ad essere una persona come tutte le altre, senza dover pensare di appartenere a tutti, senza dover essere costantemente disponibile con i fan. Anche solo da questa affermazione si può capire abbastanza chiaramente quanto Emma Watson sia cresciuta di pari passo con il suo successo trovandosi a fare i conti di fatto con una realtà smisurata,  con una carriera da attrice pagata fior di milioni a soli 11 anni, era il 2001 quando debuttò al cinema con il primo Harry Potter,  e secondo il parere di molti destinata a finire la sua carriera con la fine della famosa saga.

 

 

 

Emma Watson nel 2001. L'attrice aveva 11 anni quando uscì "Harry Potter e la Pietra Filosofale".

 

 

 

Ma Emma Watson, che l’anonimato non l’ha mai voluto così tanto, è molto di più di Hermione Granger. Già durante le presentazioni dei vari Harry Potter, la giovane attrice inglese aveva dimostrato di avere un gusto molto forte per la moda. Già nel 2009 fu coinvolta come consulente creativo per il marchio di moda equo-solidale People Tree e nel marzo 2011 realizzò una  nuova linea di moda etica ispirata agli anni sessanta/settanta, ideata e costruita con Alberta Ferretti.

 

 

 

Campagna di "Pure threads" il marchio creato da Emma Watson e Alberta Ferretti.

 

 

 

Testimonial di Burberry nel 2009 e di nuovo l’anno successivo in compagnia del fratello Alex, Emma in poco tempo è stata riconosciuta come personaggio importante dello show biz, emancipandosi anche dal ruolo che le aveva regalato la fama con nuovi progetti sempre più importanti. Fra questi il ruolo di Lucy nel film “Marilyn”, quello di  protagonista del film di Sofia Coppola “Bling Ring”  e quello nel cast di “Noi siamo infinito”.

 

 

 

Emma Watson per Burberry.

 

 

 

Nominata “Viso più bello del 2011” alla 22ª edizione dell'Independent Critics List of the 100 Most Beautiful Faces viene nominata testimonial di Lancome. Anche la sua carriera cinematografica non si ferma recitando solo l’anno scorso in "Noah", kolossal biblico con Russel Crowe ed  "Anthony Hopkins". In uscita a brevissimo invece nei cinema il suo film “Regression” di Alejandro Amenabar e “Colonia Dignidad” di Florian Gallenberger.

 

 

 

Emma Watson per Vogue Italia nel 2008.

 

 

 

In atto invece le riprese di “La bella e la bestia” remake in live action del celebre cartone in cui Emma reciterà la parte di Belle. All’attivo inoltre una laurea in letteratura inglese alla Brown University e la nomina come Goodwill Ambassador da parte dell’UN Women, organizzazione delle Nazioni Unite che si occupa della parità di genere. Niente male per una ragazza che proprio oggi festeggia il suo venticinquesimo compleanno, non vi pare?

 

 

Share :