Parigi Fashion week: Chanel e Valentino arrivano in passerella!

Quando Karl Lagerfeld prepara una collezione coglie delle caratteristiche marginali della vita quotidiana e le espande approfondendole ed utilizzando gli spunti della realtà per creare un enorme palcoscenico chic.  Ieri a Parigi per la passerella di Chanel, Lagerfeld ha creato ed allestito la “Boulevard Chanel”, una strada piena di moda e glamour riprodotta negli spazi del Grand Palais. Realistica nella messa in scena, (la passerella aveva anche delle pozzanghere per riprodurre a pieno la sensazione di somiglianza con le strade della metropoli), meravigliosa nella sua ispirazione la collezione presentata da Chanel è come sempre unica e spettacolare.  Le modelle a coppie o a gruppi,  chiacchieravano fra loro, nella comodità e bellezza dei tessuti creati dalla Maison. Zampa d’elefante, gonne a pieghe, fiori vistosi, pantaloni neri molto stretti e abiti da cocktail a mosaico sono solo alcune delle figure portate in passerella. Le modelle sono state anche le protagoniste della parte finale della sfilata che è terminata con una finta manifestazione. Molti i cartelli portati in passerella fra cui: “Tweed is better than tweet”, “Be your own stylist”, “Make fashion not war”, “Free freedom”, e “Ladies first”. Nella confusione generale Cara e Gisele urlavano da un megafono Chanel: "What do we want! When do we want it?"

Boulevard Chanel, questo il nome della strada progettata da Karl Lagerfeld per presentare la sua nuova collezione

Sempre nella giornata di ieri la consueta spettacolare collezione di Valentino. Maria Grazia Chiuri e Pierpaolo Piccioli hanno presentato una passerella ispirata al Grand Tour, la tradizione tutta europea del 18° secolo che portava i giovani a scoprire l’arte, la cultura e le tradizioni d’Italia.  Romantico e semplice nella forma dei cappotti scamiciati e complesso negli abiti da sera sempre meravigliosi, lo stile di Valentino è sempre elegantissimo. Piume e ricami si avvicendano negli orli degli abiti, cuciti divinamente, e si mescolano ad una sensazione di giovinezza presente in tutta la linea. Sete e pizzi bianchi disegnano un’estate all’ultimo grido, accompagnati da sandali alti e bigiotteria a stile marino. Una collezione davvero unica!

Valentino presenta degli abiti lunghi assolutamente fantastici

Le trame e le fantasie d’Oriente sono parte essenziale della creatività di Alexander Mcqueen che crea una linea di abiti e maschere ispirate alle antiche tradizioni orientali. Sulla scia di quella che è una tradizione della moda, non ultima la primavera estate 2013, la propensione verso l’”esotico”, sembra avere sempre un suo fascino. Fiori e trasparenze dominano i capi presentati non trovando corrispondenza con gli abiti orientali cui si rifanno (la stilista ha dichiarato di essersi ispirata alla sua collezione personale di kimono antichi) ma cercando di vestire una donna contemporanea che riesca a guardare con rispetto e amore ai tempi lontani. Una impresa non facile che si traduce in una collezione tecnicamente sbagliata se vista da un punto di vista meramente concettuale e culturale, anche se sul piano espressivo bellissima e di grande impatto. Versioni moderne e arricchite di vecchi abiti tradizionali con un tocco di glamour e rivisitazioni chic per una stilista come Sarah Burton che da sempre trova il coraggio di seguire il suo istinto senza cadere mai nella banalità o nell’assecondamento mediocre della tendenza di stagione.

Sarah Burton ha creato per Alexander Mcqueen una linea ispirata all’oriente e agli abiti tradizionali

Coloratissima la collezione di Jean-Charles de Castelbajac che utilizza una tavolozza di colori davvero gioiosa, degna delle migliori rappresentazioni di arlecchino. I modelli bianchi e ispirati allo stile marinaro, riveduto e corretto, sono ironici e giovanili ed i tessuti estremamente compatti nella loro fluidità.

La coloratissima collezione di Jean-Charles de Castelbajac

Dalla terra e dalla notte l’ispirazione di Paul and Joe che merita una menzione in una giornata in cui i nomi di Valentino e Chanel non risparmiano nessuno dall’impietoso confronto. Leggiadra, signorile, leggera la collezione di Paul and Joe ha conquistato uno spazio nel nostro cuore. Il mood anni ’70 che, come non ci stanchiamo di ripetere, sembra essere la vera tendenza della prossima primavera estate pervade tutta la collezione presentando tessuti e modelli delicatissimi, veramente femminili.

Paul and Joe presentano una linee ultra-femminile.
Share :
Sfoglia il nostro catalogo