LFW quarto giorno : grandi nomi della moda!

Tanti gli stilisti che hanno sfilato al quarto giorno della settimana della moda londinese ma tra tutti ci soffermeremo sui nostri preferiti!

Antonio Berardi è lo stilista che ha dato il via alle danze. Ha presentato la sfilata primavera estate 2015 ispirandosi al film “The Flowers of War” del 2011 con Christian Bale in cui viene narrato il Massacro di Nanchino, avvenuto in Cina nel ‘37. Il protagonista (impresario di pompe funebri) si finge un missionario statunitense per difendere le donne cinesi dalle atrocità dei giapponesi. Il designer riporta in passerella la stessa atmosfera della chiesa, con la diffusione della luce attraverso il vetro colorato, ma anche le stampe jacquard e i colori intensi e molto saturi, le perline scintillanti, i ricami e le finiture iridescenti.

Abiti più delicati hanno sfilato sulla passerella di Berardi in chiffon e sete svolazzanti adatte anche per spose più audaci e originali.
Una selezione di abiti dai toni più scuri della SS collection 2015 di A.Berardi

Meraviglia di colori per la sfilata di Burberry Prorsum. Il marchio britannico disegnato da Christopher Bailey ha portato il sole in passerella!!

Le tinte sono particolari, vivaci ma non troppo forti. Vari abiti nella tonalità del verde sfumato, verde acqua e rosso antico, passando per indaco, ruggine e giallo, danno vita ai tessuti naturalissimi della collezione, pensata per essere spiegazzata in valigia senza troppi problemi.

La linea Burberry, fresca e gioiosa dai capi coloratissimi ma delicati.
“Statement, playful, confidence-giving clothes”. Queste le parole che Giles ha usato per descrivere il suo lavoro e le sue opere. Una collezione molto variegata la sua, per la stagione SS2015. Hanno sfilato abiti lunghi e delicati alternati ad abiti dalle fantasie più ricercate che già in passato abbiamo visto caratterizzare le creazioni dello stilista.

Non sono mancati abiti monocolore ed eleganti, lunghi fino a terra e adatti per serate importanti.

Per l’abito corto la scelta rimane comunque ampissima: dalle tuniche più gonfie, leggere e confortable, ai miniabiti di colori sgargianti e tessuti più ricercati.

La visione del capo femminile che Pilotto ha voluto trasmettere con la sua passerella abbraccia uno stile classico seppur nuovo nell’approccio. Stampe geometriche e poco naturali su forme morbide e delicate, scolpite sui tessuti ricchi di colore e allegria.

Peter Pilotto and Christopher De Vos SS colllection 2015.
Ultimo in serata si è esibito Tom Ford. La sua collezione è stata davvero sensuale, con nude look, trasparenze, reggiseni a vista e design stretch che avvolgono i corpi delle modelle.

Lo stile è assolutamente rock si respira in ogni capo. Tom Ford ha sicuramente voluto trasmettere l’idea di una donna vista come dark lady forte, volutamente aggressiva ma carismatica. La moda femminile di Tom Ford per la primavera-estate 2015 si rifà allo stile della fine degli anni Novanta, rivisitato e corretto per essere contemporaneo e moderno.

Gonne corte, tacchi altissimi, abiti luccicanti grazie alle paillettes che li tempestano. Le silhouette sembrano realizzate seguendo ogni singola curva (o curva mancata) delle modelle, mentre i pantaloni stampati si fanno larghi, forse più in stile anni ’70 che ’90.

La donna dark lady-rock di Tom Ford per la prossima estate.

 

 

Share :
Sfoglia il nostro catalogo