Favole di moda

C’era una volta… nel difficile e competitivo mondo della moda, un magico trend fiabesco e nostalgico che cercava di tornare alla luce dopo che la strega cattiva l’aveva maledetto, condannandolo a stagioni e stagioni nell'oblio.

 

Dalla collezione FW2014 di Alice e Olivia un’ambientazione da vera e propria favola.

Memori delle fiabe che sentivano raccontare da piccoli, pare proprio che i designer si siano fatti ispirare dai mondi immaginari del passato. E’ così che la tendenza moda di quest’inverno è totalmente immersa nel fatato ed incantato mondo delle storie per bambini.

 

Un abito della collezione Antonio Marras, il cui protagonista principale è il lupo.

 

C’è spazio per boschi fatati, castelli magici, uccellini e lupi mannari. Le immancabili e più sognate principesse e pure le regine e le streghe cattive.  Tutto il mondo della moda si è dipinto di magia.

 

Dalla Biancaneve di Red Valentino con la borsa-mela-avvelenata, alla borsa-funghetto di Braccialini a Giles, con la sua collezione ricca di uccellini colorati.

 

Il mondo dove tutto poteva accadere è stato riportato alla luce indossato da bellissime modelle e pronto per essere liberato per le vie delle città. Gli abiti che abbiamo visto sfilare sulle passerelle della Milano Moda donna per l’autunno/inverno 2014-2015 e durante la settimana parigina ci hanno rimandato proprio ai look che abbiamo tanto osservato e immaginato sui libri delle fiabe.

 

Il tetro ed oscuro bosco della campagna FW2014/15 di Elisabetta Franchi.

 

Tra i tanti stilisti che si sono tuffati tra le pagine dei sogni di tutti i bimbi, la collezione Red Valentino è ispirata proprio al mondo delle favole e in particolar modo alla storia di Biancaneve.  A lei sono dedicati i deliziosi minidress ed alcuni accessori come le borse a forma di mela avvelenata.

Altro grande designer che ha aderito al filone incantato è Zac Posen: le sue proposte sono abiti da vera principessa: gonne molto ampie e vaporose delicatamente colorate.

 

La principessa di Zac Posen e la ninfa dei boschi di Dolce & Gabbana.

All’appello non poteva mancare Blumarine con mantelle, abiti neri e dettagli dorati, in contrasto con le collezioni da “fata buona” di Alberta Ferretti, Valentino e Nina Ricci.

 

In ordine da sinistra Blumarine, Alberta Ferretti, Valentino e Nina Ricci.

 

Alberta Ferretti ha inoltre deciso di girare le foto della campagna pubblicitaria in magnifici e misteriosi boschi, fitti di alberi ed arbusti che non potevano che celare meravigliose ninfe e principesse in fuga da chissà quale minaccia.

 

 

 

Altre maison si sono fatte ispirare da mondi fatati. Tra queste c’è sicuramente Dolce & Gabbana, che nella collezione autunno/inverno 2014-2015 ha inserito numerosi capi di abbigliamento, in particolar modo vestiti, maglioncini e cappe caratterizzati da applicazioni di volpi e lupi su elementi naturali.

 

Ispirati dal filone troviamo anche Badgley Mischka, John Rocha,Delpozo e Prabal Gurung.
Share :
Sfoglia il nostro catalogo