Galateo delle nozze: i colori vietati

“Non ci si veste di bianco né di nero tranne se non viene esplicitamente richiesto dagli sposi” la regola è una e semplice da ripetere come una preghiera quando si sgrana il rosario. A meno che non vogliate attirare l’ira della sposa e dei suoi parenti bandite questi due colori dal vostro guardaroba da invitate.  Il bianco è assolutamente uno dei colori meno indicati da indossare! Colore riservato della sposa, si pecca di mancata delicatezza e sobrietà se si sceglie fra i tanti colori possibili, l’unico esclusivamente dedicato alla protagonista dell’evento.

 

colori1 Colori tenui e fantasia femminile per l'abito Giambattista Valli, classico e chic per la sua struttura con gonna a ruota > http://goo.gl/KlJuwU mentre per l'abito Antonio Berardi la struttura geometrica e i colori sfumati sulle tonalità del blue e del verde regalano un taglio contemporaneo!> http://goo.gl/RLKGkc

 

 

Il nero, a sua volta non è un colore dedicato alle cerimonie. Sicuramente perfetto per un gala, un party o un evento serale non è assolutamente fra i colori da prediligere per i matrimoni. Ciò non vuol dire che non si possano indossare abiti dalle nuances e dalle forme particolari ma bisogna fare attenzione. Il matrimonio è una occasione speciale e ci si deve vestire pensando al luogo in cui si va e al tipo di evento cui si sta partecipando non indossando la prima cosa che ci sembra elegante e di stile. In questo caso il nero, infatti, non è un colore glamour ma è da pensare come un vero e proprio reato di stile.

 

 

colori 2 Dal taglio contemporaneo e glamour l'abito da cerimonia di Antonio Berardi risulta assolutamente grazie alla sua texture metallica > http://goo.gl/9ZaDiH Di stampo più classico e di grande eleganza l'abito Antonio Marras arricchito da pattern a contrasto e ricami!> http://goo.gl/6iLsqQ

 

 

 

Tutte le altre regole, più o meno ferree sono in realtà modulabili e molto relative all’ora e al contesto in cui ci si sposa. Non dimentichiamoci che originariamente le cerimonie venivano celebrate solo al mattino e pretendevano quindi un look da giorno con colori definiti. La moda ormai diffusa di celebrare il matrimonio al pomeriggio ha cambiato in parte anche le regole riguardo a colori e lunghezze prima granitiche ed inflessibili. Il corto accompagnato spesso dal cappellino bon ton per partecipare alla colazione offerta dagli sposi dopo la cerimonia ha ceduto il posto ad una serie infinita di possibilità lasciando però indelebili nella mente una tradizione di colori e modelli, per lo più pastello, legati al mondo delle cerimonie.

 

 

colori 3 Ideale per le cerimonie l'abito con fantasia floreale di Nina Ricci è leggerissimo e dai colori tenui e femminili. > http://goo.gl/Inz2Qw L'abito blu di Albino si contrattistingue, invece per il suo taglio asimmetrico e la sua forma strutturata e giocata sui volumi!> http://goo.gl/WvD9M1

 

 

Seconda regola base: bisogna evitare il paillettato ed il lungo per un matrimonio di mattina. Sì a tailleur, mini dress (non troppo mini) e colori pastello come il menta, il beige e gli stampati o i blue marittimi sempre eleganti. L’unica attenzione per le texture degli abiti è che appaiano delicate e che siano abbinate ad accessori monocromatici scongiurando un effetto confuso e psichedelico.

Infine dedicate grande attenzione al make up e all’hair styling: preferibile un trucco nude leggero e raffinato e acconciature morbide!

Share :