PFW OTTOBRE 2015 - GIORNO 6

 

Passerella grintosa e romantica quella di Fausto Puglisi per Emanuel Ungaro che gioca fra mini-abiti succinti e atmosfere retrò. Tantissimi i fiori e le fantasie proposte per la prossima primavera fra capi di vernice, cloqué  e colori accesi.  Convincente ed appassionata questa versione di Ungaro audace e contemporanea.

 

ungaro

 

Ha premiato invece la recente transizione di John Galliano verso uno stile dall’allure contemporaneo. Mossa intelligente e rivolta ad una clientela giovane. Bill Gaytten ha incanalato tutta l'energia della moda londinese creando una collezione deliziosa  giocata su trasparenze di pizzo, pois e abiti attillati. Uno spettacolo dinamico che in accordo con la musica di sottofondo, "Twist and Shout" dei Beatles, ha segnato un nuovo inizio promettente per il marchio.

 

 

john galliano

 

 

Sono già passati 10 anni dalla prima uscita in passerella del Galaxy dress, icona di stile creata dalle sapienti mani di Roland Mouret. Anniversario siglato con una capsule collection di sette pezzi in edizione limitata ispirati al suo abito che fece impazzire il mondo. "E 'il vestito che mi ha permesso di entrare nella bibbia della moda, e solo per questo, devo essere rispettoso di quel vestito e grato alla donna che lo indossa", ha detto nel Backstage il designer. Gli abiti apparsi in passerella in nove colori saranno disponibili online e presso pochi rivenditori selezionati. Per quel che riguarda invece la collezione primaverile il ricorrere dell’anniversario del suo pezzo di punta ha riportato il designer alla sua infanzia e nello specifico al ricordo di un programma di moda francese chiamato " Aujourd'hui madame ". A quel ricordo  sono ispirati quasi tutti i capi della passerella con spunti rubati dagli anni Settanta.

 

rouland mouret

 

Humberto Leon e Carol Lim hanno voluto per Kenzo una donna in viaggio, capace di spostarsi che non rinuncia al fashion pur essendo sportiva. Ecco allora sfilare in passerella degli abiti in patchwork, modelli ottimisti e pieni di accessori incorporati.

 

kenzo

 

 

Ma è la favola moderna di Alexander Mcqueen a catturare tutta l’attenzione di questo sesto giorno di fashion week. Lo stile retrò e romantico portato in scena da Sarah Burton per la primavera-estate 2016 del marchio punta sul binomio simbolo della donna: forza e fragilità. Look perfetti ben calibrati in ogni uscita con inserti di tulle e di pizzo che rendono ogni pezzo unico e glamour.  La collezione aveva come ispirazione un passato lontano che risale alla Francia del tardo 17 ° secolo. Da questo lontano passato ecco arrivare questi abiti ispirati agli Ugonotti, la setta protestante francese perseguitata che fuggì in e si stabilì a Spitalfields a Londra.  Una setta formata per lo più da abilissimi tessitori che in breve tempo fecero di  Spitalfields in una roccaforte dell'industria della seta. Burton ha reso omaggio alla loro abilità di artigiani creando un insieme unico, magico e spettacolare.

 

 

alexander mc queen

 

Una sesta giornata pienissima, forse la più bella fra le giornate parigine dedicate alla moda primavera\estate 2016!

Share :