Paris Fashion week 2015- Ultimo giorno

 

La fine della settimana della moda parigina è arrivata e anche l’ultimo giorno ci ha riservato novità e curiosità. Dopo i colpi di scena degli scorsi giorni con Zoolander che sfila per Valentino, i sorrisi strappati da Chanel ad Anna Wintour e i front row ricchi di pettegolezzi, anche Louis Vuitton fa parlare di sè guadagnandosi il proprio “Mercoledì da Leoni” e portandosi a casa gli applausi della Signora della Moda. Nicolas Ghesquière porta in scena una nuova sensualità per la Maison, tra pellicce nuvola, abiti sottoveste sagomati e pavé di cristalli.

 

 

 

 

Louis Vuitton

 

 

 

Pare un viaggio al Polo Nord la collezione del prossimo inverno. Un viaggio di una donna che si ama e ovunque vada porta nel cuore la parola d’ordine “femminilità”. Nicolas Ghesquière, anima creativa del marchio Louis Vuitton apre lo show con una favolosa pelliccia bianca simile ad una soffice nuvola, candida, quasi eterea indossata da Freja Beha. Si accompagna ad un bauletto metallico da viaggio. La rigidità contrapposta a quell’immagine così soffice ne lascia immaginare un contenuto prezioso. Gli abiti sottoveste sfilano seducenti e arricchiti da pizzi e maniche a sbuffo. I top, caratterizzati da spacchi orizzontali molto moderni, sono abbinati con minigonne di pelle lavorata o jogging pant.

 

 

 

Moncler Gamme Rouge

 

 

 

Per la FW 2015 Moncler, con il riconoscibile zampino di Giambattista Valli, segue le orme di Hermes, seppure in modo chiaramente più dichiarato e romantico, e ridisegna il più british tra i guardaroba: quello del mondo dell’equitazione. La terra, ricca del fogliame autunnale, fa da passerella e le indossatrici sfilano rigorosamente con cap da equitazione gigante, a volte di pelliccia, decorato a segno di una divisa d’eleganza. Ovviamente non si può non notare il tocco di un designer così geniale come Giambattista Valli.

 

I suoi richiami floreali couture e i preziosi intarsi che sormontano come un camouflage le lane maschili non passano certo inosservati. L’artista, anima creativa dell’etichetta deluxe del gruppo Moncler, per il FW della prossima stagione mette in scena questa schiera di cavallerizze con ai piedi stivali dalle fantasie abbinate ai capispalla, in cui sono infilati pantaloni asciutti e tecnici, magari rinforzati sulle ginocchia, e tra le mani una bag con manico a staffa. I capispalla, corti e stretti in vita, a volte doppiati da una divertente cappa di plexi trasparente.

 

 

 

Miu Miu

 

 

 

 

Sono squillanti i toni che colorano il catwalk parigino di Miuccia Prada che presenta una FW2015 “per una giovane o per una giovane di testa”. La prevalenza è di fantasie macro e animalier (novità di questa fashion week che la maison non ha mai presentato prima), in chiave bon ton a tinte forti, abbinate con capi dai quadri scozzesi. Si lavora anche su stampe di coccodrillo lucido e pitone soprattutto per i capispalla.  Le camicette dalle grandi balze ed i pull attirano l’attenzione e sfilano uno dietro l’altro indossati da modelle agghindate di gioielli a più non posso. Si spinge l’acceleratore sul wearing esagerato in casa Miu Miu. Le margherite sono il must have del bijoux in passerella (almeno inizialmente) e guidano un ritmo via via crescente trasformandosi in chandelier. “E’ una questione di come metti insieme le cose. E nonostante stiamo lavorando con l’inverno, ho scelto una palette molto estiva. Sono ragazze permale non perbene” ha dichiarato Miuccia.

 

 

 

Share :
Sfoglia il nostro catalogo