MFW SETTEMBRE 2015 - GIORNO 2

 

Una passerella-cantiere quella pensata da Jeremy Scott per Moschino con tanto di coni spartitraffico, segnali di pericolo e barriere. Scott ha così potuto giocare sul concetto di lavori stradali e costruzioni passando dagli arnesi tipici della manutenzione delle strade ad abiti che prendevano come ispirazione le spazzole degli autolavaggi.  Tante le sagome ispirate agli anni Cinquanta e Sessanta con ampie gonne, colori sgargianti e catarifrangenti capaci di donare come sempre alla collezione moschino quell’appeal pop che ormai contraddistingue il brand.

 

moschino milano

 

Riprendendo i gloriosi fasti degli anni ’90 quando Miuccia Prada stupì il mondo con il suo tagli sartoriale ed il suo gusto capace di adattarsi ad ogni tipo di donna così anche per la sfilata Prada di ieri i modelli sembravano aver ripreso quella forza espressiva caratteristica del marchio.  Le nozioni classiche di chic ed eleganza sono state snocciolate in passerella un abito dopo un altro. Forme pulite, abiti fantastici, piccoli accenni di eccentricità restituiti soprattutto dal gloss dorato.  Una passerella che declina la vera essenza di Prada, ossia una capacità unica di interpretare le donne e soddisfarle.

 

prada

 

 Luisa Beccaria, con la figlia Lucilla hanno invece mostrato una collezione totalmente romantica , delicata e femminile. In passerella tutti i codici estetici caratteristici del marchio fin dalla sua fondazione : ecco allora abiti leggeri, stampe su chiffon e duchesse di seta, drappeggi e tulle. Una silhouette fluida e preziosa che è risultata fresca e affascinante.

 

luisa beccaria

 

Karl Lagerfeld ha dichiarato prima della passerella creata per Fendi di essersi concentrato sulla proporzione. Tanti però gli abiti che sembravano aver trovato ispirazione nel Rinascimento, in quella femminilità dura appartenuta ad un passato lontano. Una donna potente e decisa quella di Fendi che guarda poco ai dettagli preziosi ma piuttosto alla funzionalità del capo. Bellissima la DotCom, la nuova borsa di Silvia Venturini Fendi che ha deliziato addetti ai lavori e non.

 

fendi

 

 

Quattro passerelle diverse fra loro che restituiscono la grandezza e la grande varietà di emozioni e di stili di questa seconda giornata di fashion  week!

Share :
Sfoglia il nostro catalogo