LFW SETTEMBRE 2015 - GIORNO 3

Mary Katrantzou ha mostrato in questa passerella tutta la sua irrequietezza, la grande tecnica e la sua straordinaria abilità nel trovare sempre ispirazioni nuove per i suoi abiti. Il suo show per la passerella primaverile ha favoreggiato il folclore producendo una collezione intima, personale, bohemien e allo stesso tempo leggera. Forme semplici, morbide che riuscivano a portare alla mente i Balcani, la Romania e la Spagna in egual misura creando degli ibridi sensazionali.  E’ per questa sua capacità di innovare e non ripetersi che la critica è concorde nel definirla una dei talenti più interessanti della fashion week di  Londra.

 

mary

 

 

La red Label di Vivienne Westwood si è aperta con un gruppo di manifestanti elegantemente vestiti con cartelli dalle scritte in bella vista: "L'austerità è un crimine". Non una novità se si pensa alla vita politica della stilista che la scorsa settimana ha protestato contro il primo ministro David Cameron contro l'estrazione del petrolio e del gas. Tanti gli abiti drappeggiati e accenni di storia dati dal corsetto e dai modelli retrò. Una collezione che non offre spunti nuovi ma che semplicemente rispetto al solito vita su tonalità più delicate.

 

westwood

 

 

I designer Justin Thornton e Thea Bregazzi hanno a loro volta dato vita ad una collezione dal design romantico. Il duo ha lavorato con bei fiori e delicati tessuti temprandoli con sovrapposizioni di stampe in bianco e nero. Bellissimi i disegni che si confondevano nella camminata e la capacità di mischiare elementi maschili dando alla collezione un’aria fresca ed innovativa per un’estetica più forte rispetto alle stagioni passate.

 

preen

 

Ispirata ai climi caldi dell’America Latina e di Cuba la collezione di Alice Temperley sembra avere il potere di poter davvero prolungare l’estate.  La designer ha creato una linea di abiti ricoperti di ricami in una tavolozza di colori presi a prestito dalle immagini dei giardini di Robert Polidori . Una collezione che rispecchia le volontà della stilista:  "I vestiti dovrebbero essere un’evasione , e per l'estate dovrebbero anche essere facili, comodi , freschi ed eclettici".

 

temperley

 

 

Una giornata che riporta lo stato di grazia in passerella aspettando tutte le sfilate della giornata di oggi fra cui i nostri amatissimi: Antonio Berardi e Giles!

Share :